Ricordo di un periodo della mia vita e di tanti giovani dell’oratorio....Siamo tra il 1963 al 1967 Parroco del paese è:don Carlo Fantoni il Prete:don Claudio Speziali in quel periodo il paese, da molti anni, era fermo a non più di 900 anime...e ci conoscevamo tutti... o quasi!Un gruppo (circa 70) di giovani dell’oratorio,appassionati di musica leggera Italiana che in quel periodo aveva una forte ricezione verso noi giovani....chiedono a don Claudio...con il benestare del Parroco...di poter usufruire dei locali dell’oratorio come sede del gruppo per poterci riunire quando si doveva organizzare ho dare giudizi su brani in anteprima.

1963..:foto di una riunione,che si svolgeva sotto il bar dell’oratorio(ora spogliatoio)

e queste sono due immagini del 1964 in cui si intravedono diversi graffiste\i nell’ambito Parrocchiale.

Nelle riunioni , si discuteva delle iniziative da fare e, quando si doveva dare un giudizio o parere su un disco mandatoci come anteprima dalle case discografiche Con un “mangiadischi” si ascoltava il brano e si compilava una scheda, gia definita, con il giudizio personale di ognuno. Ricordo quella volta che un brano cantato da Berti Orietta con il titolo “Dominiche.”, fu un successo di consensi alla giovane e nuova cantante nascente.Quel brano era ripreso da una suora francese che cantava in quell’anno bellissime canzoni , la chiamavano SUOR SORRISO…..ora si sa!l?Orietta Berti fece successi su successi tanto che nel 1967 era al Festival di Sanremo ( 26 - 27 - 28 Gennaio ); partecipava con la canzone “Io Tu e le Rose” passò il turno eliminatorio, al contrario di Luigi Tenco che fu scartato con la sua canzone "Ciao Amore" in coppia con Dalida.. con tragica conseguenza tanto che su quel comodino,nella sua stanza in albergo, lascio uno scritto che diceva all’incirca cosi!“…(..) il mondo è ingiusto perché una canzone come “Io Tu e le Rose” sia passata e la mia no!.(..)…”. Il festival lo vince Claudio Villa e Iva Zanicchi con la canzone "Non pensare a me" e la canzone di Orietta Berti "Io tu e le Rose" è arrivata quinta.

Il nostro club “i giovani Leoni”... con una nostra divisa,pantaloni o gonna blu,maglione o maglietta arancio....con stemma del club...bandiera...tessera e distintivo in metallo. e anche una canzone!!!vedi poi.

Un piccolo gruppo decideva riunioni e iniziative del club con proposte che venivano pubblicate sul giornalino della “greffa.” TUTTAMUSICA...su questo foglio venivano pubblicate le iniziative di tutti i club Italiani; articoli sui vari artisti, dove avevano spettacoli .e articoli di novità discografiche coordinando le iniziative nazionali e locali di tutti i “CLUB”.

N.B. .QUESTA PAGINA WEB E’ STATA COMPILATA CON LA SOLA MIA MEMORIA….CORREZIONI…INTEGRAZIONI O RICORDI DA PARTE DEI PERSONAGGI CITATI, SARANNO ACCETTATI E SUCESSIVAMENTE AGGIUNTI.

CHIUNQUE VOGLIA SCRIVERE UN SUO PENSIERO, OPINIONE HO AGGIUNTA, PUO’ SCRIVERE ALL’INDIRIZZO …..

E-MAIL gino.barbe@libero.it .

Magni Luigino (detto Ginobarbe) Velate Milanese: dicembre2002

Realizzato da Assistenza Doctor Pc